Camole della farina: caratteristiche, abitudini, disinfestazione

Le camole della farina sono parassiti che colpiscono gli alimenti e possono essere eliminati solitamente attraverso rimedi naturali o altri metodi a seconda del grado di infestazione. Per questo motivo è importante essere ben informati sui vermi della pasta, sulle loro abitudini e sulle caratteristiche specifiche delle camole della farina. Ecco alcuni consigli per saperle individuare ed impedire l’infestazione.

Caratteristiche e abitudini

Saper individuare le camole della farina è il primo passo per debellare correttamente la presenza di questi fastidiosi parassiti dagli alimenti. Le camole della farina, il cui nome scientifico è Tenebrio molitor, hanno un ciclo di vita che si suddivide in quattro fasi. A seconda del periodo della loro crescita, queste tarme assumono un colore giallastro e possono raggiungere delle dimensioni piuttosto grandi. Le quattro fasi del ciclo di vita della camole della farina si distinguono in uovo, larva, pupa e coleottero.

Il loro ciclo di vita può variare dai 130 ai 220 giorni. Questi parassiti tendono a diffondersi all’interno delle case poiché prediligono le alte temperature e si propagano rapidamente quando le temperature sono di 25 – 27 °C. Prediligono le zone d’ombra, pertanto la dispensa è il loro luogo ideale poiché oltre a essere buia è sempre chiusa, diventando per questi insetti un nascondiglio perfetto.

Infestazione delle camole della farina

camole della farina
Larve di camole della farina ed esemplare adulto.

Può capitare di trovare dei vermi nella pasta ma spesso questo fenomeno non desta alcuna preoccupazione poiché si tratta di parassiti innocui e non pericolosi per la salute dell’uomo. Questa specie è chiamata Camole della farina, ovvero tarme che colpiscono gli alimenti.

Vedi anche  Disinfestazione zanzare, quando farla

Naturalmente, trovare dei vermi nella pasta non è affatto gradevole ma non si tratta di una specie minacciosa per la salute dell’uomo. Tuttavia bisogna considerare che una volta cresciuti, questi parassiti diventano simili a degli scarafaggi.

In caso di infestazione da camole da farina è consigliabile intervenire in tempo ed eliminare i vermi prima che il grado di invasione possa peggiorare. Un elevato grado di infestazione  può rivelarsi un’esperienza davvero sgradevole poiché non sempre è facile sbarazzarsene. Questi parassiti si nutrono infatti di farine e grano, di conseguenza si diffondondo tra tutti quegli alimenti composti da questi ingredienti come riso, pasta e farina.

Anche se da adulti sono simili agli scarafaggi, in alcune confezioni di cibi le camole si possono trovare sotto forma di vere e proprie larve. Inoltre, durante l’acquisto degli alimenti capita spesso che alcune confezioni siano danneggiate e bucate, di conseguenza potrebbero essere già colpite dalle larve o dalle loro uova e, in breve tempo, l’infestazione potrà diffondersi all’interno dell’intera dispensa.

In alcuni casi sbarazzarsi dei vermi della pasta non è affatto semplice soprattutto se il problema non viene trattato in tempo. Conoscere le loro abitutidini è il primo passo per mettere in atto una corretta disinfestazione.

Disinfestazione camole della farina

La prima cosa da fare per mettere in atto un’accurata disinfestazione delle camole della farina è pulire efficacemente la zona invasa. Bisogna svuotare l’intera dispensa e pulire con cura tutto il mobile, gettando via gli alimenti contaminati. La pulizia del mobile può essere effettuata con acqua tiepida e aceto, che si rivela un’ottima soluzione dall’azione disinfettante e non necessita di risciacquo. Tuttavia, prima di procedere alle operazioni di pulizia è consigliabile passare l’aspirapolvere anche negli angoli più nascosti della dispensa per accertarsi di aver rimosso i vermi e le uova.

Vedi anche  Come evitare un'infestazione di blatte. Ecco cosa fare per evitare la presenza di scarafaggi

Durante la pulizia inoltre, non bisogna sottovalutare le fessure o le crepe tipiche dei mobili. Queste zone potrebbero rivelarsi un nascondiglio perfetto per le camole e per depositare le loro uova.

Disinfestazione con rimedi naturali

Per prevenire un’infestazione da camole della farina è possibile ricorrere anche a dei rimedi naturali particolarmente efficaci. L’alloro, ad esempio, si rivelerà un perfetto alleato grazie alla sua azione repellente. Se si possiede una pianta di alloro basterà posizionare qualche foglia all’interno della dispensa e le tarme si allontaneranno. In alternativa si possono fissare le foglie di alloro con dello scotch in prossimità dei contenitori per fare in modo di tenerle lontane.

Anche gli oli essenziali sono una valida soluzione: basterà inserire in dispensa un pezzo di cotone inumidito con olio essenziale di lavanda. È importante assumere sempre la buona abitudine di chiudere le confezioni dei cibi con dello scotch o meglio con dei tappi ermetici. Gli alimenti contaminati devono essere eliminati preferibilmente all’esterno ed evitare di tenere rifiuti o sacchetti in casa.